Koufonissia

Koufonissia si trova a sud est di Naxos e ad ovest di Amorgos.
L’abitata Pano Koufonissi è separata da Kato Koufonissi da uno stretto di 200 metri.
Pano Koufonisi anche se è la più piccola isola delle Cicladi (3,5 kmq) è la più
densamente popolata e la maggior parte dei residenti è costituita da bambini e giovani.
Dispone di una scuola materna, una scuola elementare, una scuola media, una scuola superiore e un liceo tecnico professionale.
La principale attività economica è la pesca e l’allevamento.

Koufonisia - Village Ammos Beach

Clicca qui per le foto di koufonissia

Koufonissi ha la più grande flotta di pescherecci della Grecia e la quantità di pescato più
grande in proporzione alla sua popolazione.
Per le sue piccole dimensioni e l’assenza di ripide colline l’isola può essere facilmente
visitata a piedi.
A Pano Koufonissi non c’è spiaggia che non abbia la propria attrazione.
Le acque turchesi e la mancanza totale di rocce ti fa sembrare che ti stiano aspettando
delle enormi piscine.
Sul lato sud dell’isola fino al lato est ci sono spiagge di sabbia con acque che
diventano profonde in modo molto graduale, questo le rende perfette soprattutto per i
bambini che amano trascorrere ore in acqua e sicure per i genitori che possono godersi
tranquillamente la loro nuotata.

Koufonissia - Pori Beach

Koufonissia – Pori Beach

E’ consigliabile fornirsi di una mappa, che potrete trovare alla Koufonisia Tours, per non
perdere i luoghi magici dell’isola, come ad esempio la “Piscina”, “L’occhio del Diavolo”,
“Galla” e i sentieri escursionistici.
Se non volete camminare si potrà affittare una bicicletta o prendere un caicco per fare il giro
dell’isola, per spostarsi da una spiaggia all’altra o muoversi con il nostro piccolo autobus.

In ogni caso, non è necessario portare la macchina con voi.

Sull’isola troverete anche:
Bancomat
Farmacia
Ambulatorio medico
Marina per ospitare le barche
Distributore di benzina
Campo da calcio
Campo di pallavolo e basket
Palestra
3 Mini Market
Noleggio Biciclette
Ufficio postale

Koufonissia Marine

Koufonissia Marine

 

Koufonisia è collegata regolarmente tutto l’anno con il porto di Atene (Pireo) tramite
le navi F / B e Super Jet, il contatto quotidiano con le isole circostanti lo assicura la leggendaria “Scopelitis” sia in estate che in inverno da Amorgos per Donoussa, Koufonissi, Iraklia, Naxos e viceversa.
Oltre ai servizi di linea c’è il taxi boat che soddisfa tutte le esigenze di trasporto per Naxos e le isole circostanti.

Lungo tutta la costa meridionale dell’isola, da Parianos ad ovest fino a Pori ad est, le spiagge sono incantevoli. Mezzelune di sabbia dorata si alternano con delle selvatiche caverne, che le onde hanno scavato nelle rocce.
Tutto sommato più si cammina verso est più le spiagge migliorano e la vegetazione diventa relativamente più densa.
Accanto al sentiero incontrerete delle piccole dune piene di una rara specie di gigli bianchi, che si trovano soltanto nelle Cicladi.
Cercate la Piscina, un serbatoio naturale di pietra, con acqua naturale, dove nuotare diventa un esperienza unica.

Nero Beach - Kato Koufonissi

Clicca qui per le foto di Kato Koufonissi

Da non perdere una gita in caicco a Kato Koufonissi.
Le sue spiagge sono di sabbia grossa e si offrono per fare nudismo e vivere in modo isolato.
A Kato Koufonissi esiste una taverna che funziona i mesi estivi.
Koufonissia sono abitate ininterrottamente dall’epoca preistorica.

Gli scavi avvenuti nella zona di Epano Mili hanno portato alla luce importanti ritrovamenti (tombali o altro) delle prime fasi della civiltà Cicladica. Forse il più importante di questi, un vaso a forma di vaschetta, con una stella incisa, viene oggi custodito al museo di Naxos.

Un secondo scavo all’estremità meridionale della costa orientale ha portato alla luce ritrovamenti dell’epoca Greco-Romana.
Invece la vicina Keros, che merita di essere visitata, da quello che suggeriscono le ricerche, è stato un centro importante della civiltà Cicladica (3300-2000 a.C.)

Nel corso dei secoli che seguirono Koufonissia ha seguito il destino comune di quasi tutte le isole delle Cicladi come pomo della discordia per vari pirati e conquistatori.

L’attuale centro abitato sembra sia stato costruito sul sito di un grande insediamento romano.
Koufonissia non ha una storia molto diversa da quello delle altre isole delle Cicladi, l’isola passò dal dominio dei Veneziani a quello dei Turchi e poi fu incorporata insieme al resto
delle Cicladi nel nuovo Stato greco fondato nel 1830.

Dopo la seconda guerra mondiale la popolazione di Koufonissi era di circa 1000 abitanti che lentamente si spostò verso i centri urbani o andò in cerca di lavoro come marittimi. Oggi
nell’isola ci sono 440 abitanti.
In passato i contatti con le isole circostanti e il resto della Grecia erano molto difficili e si basavano sulle barche da pesca e una nave che passava molto raramente.
In situazioni di brutto tempo non si aveva accesso alle cure mediche per molti giorni.

Koufonisia

Keros View from Koufonisia

Keros è stata uno dei centri più importanti della civiltà Cicladica (3300-2000 a.C.).
Gli scavi nel lato meridionale hanno rivelato ritrovamenti di grande interesse archeologico, fra cui più di 100 statuette di marmo. Due di questi, l’arpista e il pifferaio, sono esposti al Museo archeologico di Atene mentre imponente e unica, 1,40 m di altezza, è la statuetta della Gran Madre.
Secondo una versione Keros viene identificata con Asteria, l’isola nella quale secondo la mitologia sono nati gli Dei antichi Apollo e Artemis – e non a Delos come solitamente si crede.
I sostenitori di tale teoria si riferiscono a Omero, l’Orfico e altre fonti antiche e sembrano convincenti. L’isola di Delos non corrisponde in nessun caso alle descrizioni delle antiche fonti, che parlano di una roccia arida, che è preoccupata perchè gli Dei possano spaventarsi davanti alla sua vista selvaggia, mentre Keros sembra soddisfare tutti i requisiti.
Alcuni sostengono che le forme speciali delle statuette delle Cicladi sono state concepite e realizzate secondo il modello della figura femminile sdraiata, che viene descritta dalla forma del crinale delle montagne dell’isola.

Tuttavia, lo spettacolo che l’isola offre durante i due Solstizi non è soltanto incantevole ma anche favorevole ad associazioni mistiche. Sopra la carateristica forma femminile della montagna, a Giungo sorge la Luna e il Sole a Dicembre, come se i corpi celesti che regalano la luce sulla Terra nascono qui, dietro la donna delle rocce di un isola sacra e dimenticata.

Altre informazioni per Koufonissia Clicca Qui

Guardate le altre Isole: